FIORE STYLE
LA MAGIA DEL LATTE CRUDO
ALLA SCOPERTA DI SAPORI ANTICHI QUASI DIMENTICATI: D’ASCENZO FORMAGGI

Una valle incantata e due colori dominanti: l’azzurro del cielo e il verde dei prati. Ad interromperne la continuità cromatica di un paesaggio che sembra una tela, specchi d’acqua dolce e qualche chiazza bianca: nuvole soffici in cielo e bianche pecore al pascolo sui prati.

Sembrerebbe l’incipit di una favola ed in parte lo è.

È la storia incantata di una tradizione recuperata. Siamo nel cuore della Riserva Naturale dei Laghi Lungo e Ripasottile, in provincia di Rieti, un posto magico come solo i luoghi riconosciuti e protetti sanno essere. Protagonista è un piccolissimo caseificio di solo latte di pecora con una lavorazione lattiero-casearia esclusivamente a latte crudo.

La famiglia D’Ascenzo vanta una tradizione pastorizia che si tramanda ormai da generazioni e la manualità di pastori e casari. A ciò si aggiunge l’importanza molto attuale di una scelta etica che per noi diventa, anche e soprattutto, una scelta di gusto.

 

Ma perché scegliere una produzione a latte crudo?

Una ragione è il gusto, meraviglioso e complesso. Il latte crudo trasferisce ai formaggi tutti gli aromi e i profumi del territorio da cui proviene, racchiude erbe e fiori dei pascoli, stagioni di pioggia o venti aridi, ogni più piccola caratteristica delle razze autoctone. Ma soprattutto i formaggi hanno un sapore diverso, sono più interessanti, più buoni.

Un’altra ragione è l’attenzione che una produzione a latte crudo richiede. Si tratta di vera e propria etica verso il territorio, verso gli animali, verso ciò che mangiamo. Chi produce latte crudo deve prestare molta più attenzione sia al benessere animale, sia alla qualità dell’allevamento. L’Azienda agricola D’Ascenzo alleva i propri animali in modo estensivo, è attenta alle loro condizioni di vita, ne protegge l’alimentazione utilizzando unicamente foraggi e cereali di propria produzione, tutti fattori essenziali all’ottenimento di un latte di qualità.

Un formaggio può definirsi davvero a “latte crudo” solo se la materia prima, il latte, non è stato sottoposto a pastorizzazione. Ciò permette di mantenere inalterata la microflora batterica e, quindi, le caratteristiche organolettiche del formaggio. È un procedimento lungo e delicato. Tutta la filiera di produzione avviene all’interno dell’azienda, dalla mungitura dei 500 capi ovini, alla trasformazione in ottimi formaggi a latte crudo.

I prodotti che nascono da questa lavorazione tipica dei nostri territori, ormai quasi dimenticata, trovano spazio di diritto nella nostra preziosa Bottega gastronomica.

Fiore, infatti, mira a valorizzare l’eccellenza artigiana consegnandola alla vostra esperienza attraverso lo studio costante dei prodotti e una ricerca continua di materie prime di qualità. Dell’azienda agricola DAscenzo, in particolare, potrete conoscere e assaggiare il formaggio semi stagionato, stagionato, il primo sale e la ricotta.